Maria De Filippi da Fazio: "Costanzo mi frega sempre"

Ospite del programma Che tempo che condotto da Fabio Fazio, Maria De Filippi ha raccontato alcuni dettagli della sua vita privata.
Parlando del successo di programmi come "C'è Posta per Te" e "Amici" ha detto: “Tutti i programmi che ho fatto sono basati su quello che diceva la gente.
Davo retta a quello che dicevano durante il programma e aprivo un centralino attivo per farmi dire cosa a loro piacesse o no e anche suggerimenti da persone che incontravo per strada.
Oggi invece basta consultare i social network”.
Le storie di "C'è Posta per Te" sono seguite direttamente da lei: “Umanamente è un programma per me difficile.
Prima il telespettatore la subiva la televisione ora invece la usa.
Perciò in molti si rivolgono al programma per risolvere delle situazioni che in altro modo non potrebbero fare.
Chiedere scusa davanti a milioni di telespettatori viene visto come un gesto importante ma anche costruire qualcosa di positivo per far pace.
Le storie le scelgo personalmente ed è un lavoro faticoso sia per chi viene a raccontarle che per me che devo rispettare quello che raccontano”.
Perché ascoltare è stato uno degli insegnamenti di Maurizio Costanzo assieme a “stare in silenzio per evitare di dire stupidaggini e il rispetto per chi hai di fronte oltre al rispetto per il pubblico, non tradirlo mai e raccontargli la verità”.Il rapporto con Maurizio è sempre molto divertente anche quando si tratta di una semplice dieta.
“Maurizio è a dieta da una vita, ma senza risultati.
- racconta Maria - Lui mi frega e io faccio finta di farmi fregare.
A lui bisogna lasciare l'idea che sta commettendo un peccato, che trasgredisce di nascosto.
Lo faccio per la sua salute.
Spesso svuoto il frigo e lascio solo cibo non grasso.
Lui, però, nasconde le olive ascolane nell'armadietto del bagno e mette la focaccia di nascosto nel cassetto delle posate".
E non è tutto perché "la sera si mette con il suo pigiamino corto, le scarpe una giacca lunga dove nelle tasche nasconde i pacchetti di cracker.
Io, a volte, schiaccio nelle tasche e si sente crack!”.

Leggi tutto l'articolo