Mario Gamba, Scusate ma vi siete accorti che..

Scusate, ma vi siete accorti che ieri sul manifesto alberto asor rosa ha proposto il golpe? ( DA FACEBOOK) Mario Gamba scusate, ma vi siete accorti che ieri sul manifesto alberto asor rosa ha proposto il golpe? proprio con i carabinieri e la polizia (niente rivolta popolare, quella non gli piace).
il giornale fin qui ha sponsorizzato, pare, i suggerimenti più cervellotici del professore, vediamo se qualcuno da dentro la redazione solleva un dubbio, avvia una discussione...
Lello Voce Roba da pazzi...
Riesci a mettere online il testo del soprascritto delirio? Daniele Sepe La redazione è troppo occupata a vedere l'anteprima del film di Moretti.
Roberto Giuliani me ne sono accorto.
Somiglia molto al "governo costituente" di cui parla D'Alema.
Insomma un Presidente della Repubblica che nomina un Governo, ne definisce il programma, e, senza fiducia da parte delle Camere, lo manda ad affrontare le em...
Daniele Sepe In verità la guerra se la sono coccolata di più il figlio del Re (Napolitano) e Bersani che Berlusconi.
Invocare su un "quotidiano comunista" un golpe alla De Lorenzo è solo la cartina di tornasole dello stato terminale in cui versa l'intel...
Roberto Giuliani Sulla guerra son d'accordo.E' vero che se la son voluta di più il Savoia che siede sul colle ed il PD che non Berlusconi, che - realisticamente - sa bene che non nel Nord Africa non puoi avere la botte piena e moglie ubriaca.
Ossia regimi ...
Roberto Giuliani http://www.ilmanifesto.it/ archivi/commento/anno/2011 /mese/04/articolo/4446/?tx _comments_pi1%5Bpage%5D=4& cHash=12d70ee3267966ab7e87 fbb71d963fb2   Augusto Illuminati Il problema non è lui, ma quelli che lo pubblicano legittimandolo.
I casi individuali si risolvono con la psicanalisi o gli psicofarmaci (a scelta).
quelli redazionali sono più complessi.
Roberto Giuliani analisi redazionale di gruppo ? magari a Parigi con un qualche lacaniano, così le sedute durano poco e Rossana non si deve neanche spostare.
| Alberto Asor Rosa Non c'è più tempo Capisco sempre meno quel che accade nel nostro paese.
La domanda è: a che punto è la dissoluzione del sistema democratico in Italia? La risposta è decisiva anche per lo svolgimento successivo del discorso.
Riformulo più circostanziatamente la domanda: quel che sta accadendo è frutto di una lotta politica «normale», nel rispetto sostanziale delle regole, anche se con qualche effetto perverso, e tale dunque da poter dare luogo, nel momento a ciò delegato, ad un mutamento della maggioranza parlamentare e dunque del governo? Oppure si tratta di una [...]

Leggi tutto l'articolo