Massaggio erotico - Parola d'ordine: non esigere

Sono cosciente che per fare un buon massaggio, erotico o meno, bisogna avere il desiderio di dare in modo disinteressato: non esigere.
Questo voglio: dimenticarmi che dopo potrei fare sesso con il tuo corpo che cospargo d’olio.
Non mi aspetto nulla in cambio, neanche un reciproco massaggio, solo di godere: della vista della tua nudità, del piacere tattile delle mie mani grandi, flessuose, sinuose che percorrono la tua carne, le sue curve, gli anfratti, dell’ascolto del tuo respiro, delle sue modificazioni, dei corrugati e sbrodolati segnali della tua eccitazione, del piacere della tua mente.
Questo voglio: darti quel piacere che può provare una mente quando si separa dal corpo, quando sceglie di lasciare il controllo del corpo, abbandonandosi senza riserve all’agire di un'altra mente, la mia.
Questo voglio: concentrarmi sul darti sensazioni piacevoli, dedicare mente e mani al tuo benessere, in generale, sicuro che quello sessuale arriverà in modo naturale e spontaneo, senza mai dover essere un obbligo.    

Leggi tutto l'articolo