Mattarella, 40 anni dopo resta il mistero sul killer del fratello del presidente. Neri, mafiosi e prove scomparse

Visti da una prospettiva storica, si dimostrano perfettamente progettati in un organico progetto politico internazionale. La connivenza collaborativa tra i grandi poteri finanziari con vaticano-logge-mafia-servizi e soprattutto con la sovrintendenza strategica "esterna", è sempre più chiara. Il quadro politico odierno "senza alternative" attesta il pieno successo delle perfide strategie poste in essere in quegli anni. L'attuale arretramento e ripiegamento sociale e democratico dovrebbe essere percepito dalla maggioranza, i tristi fatti reali contano più di ogni narrazione. O forse no per troppi.
Beh ragazzi in quel periodo le mafie insieme ai fasci erano l’esecutivo del potere politico deviato e controllato in buona parte dalle massonerie e dalle condizioni geopolitiche globali,facevano comodo a tutti in quel momento che dire oggi sono cambiate le condizioni geopolitiche,ma perché il sistema è più o meno lo stesso? Si è solo spostato dalla Sicilia alla Calabria il controllo...ma chi...

Leggi tutto l'articolo