Maturità 2012: le tracce diventano social

Sui social network, Twitter e Facebook, il dibattito vola: e l’hastag Montale è fra i più discussi sulla rete.
E’ il momento della maturità online, e il giudizio è praticamente unanime: le tracce della maturità 2012 sarebbero molto innovative, qualcuno le definisce bellissime.
Certo, avrebbero particolarmente reso contenti gli studenti – sempre secondo chi è rimasto fuori dalle classi – il saggio sugli eroi dei giovani morti di recente: Marco Simoncelli ed Amy Winehouse, se fosse stata effettivamente proposta ai maturandi.
Ma mentre tutta la rete già ne discuteva, è arrivata la smentita del ministero: “Ne’ Marco Simoncelli ne’ Amy Winehouse.
Il ministero dell’Istruzione smentisce che tra le tracce proposte agli studenti ce ne sia una, o piu’ d’una, relativa a questi due personaggi del mondo dello sport e della musica” IL GRANDE MOMENTO - Sia come sia, anche nelle altre tracce ci sono elementi che hanno fatto sorridere gli studenti: Steve Jobs con una frase nell’allegato riferito alla traccia sui giovani e le difficoltà del mondo del lavoro ( “Con la crisi internazionale degli ultimi tempi, un problema ha assunto rilevanza: la disoccupazione giovanile.
La questione è drammatica soprattutto in Italia, particolarmente grave nel Mezzogiorno.
Spiega come sia stato possibile arrivare a questo punto, e illustra alcune soluzioni possibili, avanzando considerazioni personali”, è la traccia da svolgere); Hannah Arendt e lo sterminio degli ebrei;  la responsabilità della scienza e l’etica della tecnologia; ancora, un autore molto gettonato negli ultimi anni, Eugenio Montale, e testi di Tommaso d’Aquino e Rousseau per il tema sul bene comune.
La rete è compagna di viaggio per gli studenti che, seduti sui banchi, affrontano la prima prova scritta.
fonte:giornalettismo.com

Leggi tutto l'articolo