May, gap salari uomini-donne ingiustizia

(ANSA) – LONDRA, 4 APR – La disparità salariale di genere fra uomini e donne è “una bruciante ingiustizia”, tuttora diffusa anche nel Regno Unito.
Lo scrive oggi la premier Theresa May sul Daily Telegraph, rinnovando l’impegno del governo a sanarla, rivolgendo un monito alle aziende e paragonando questa battaglia a quella storica delle suffragette per il diritto al voto.
Nel suo intervento, May sollecita le imprese da 250 dipendenti in su a mettersi in regola con la recente indicazione di rendere note al governo tutte le differenze salariali.
Pena la ‘minaccia’ d’essere svergognate come inadempienti.
Sarà “una lettura sgradevole”, ma è vitale mettere la realtà nero su bianco per affrontare “questa bruciante ingiustizia”, insiste la premier britannica.
“E’ essenziale farlo.
In primo luogo – nota – perché la parità è un diritto delle donne e la nostra società è più povera se esso rimane irrealizzato”.
Il diktat governativo alle aziende sulla trasparenza al riguardo scade alla mezzanotte di oggi.