Medici, tecnici di radiologia medica cardiovascolare e Tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria si riuniscono in convegno

TERMOLI - Due giornate di studio per affrontare e dibattere temi legati alle patologie cardiovascolari.
L’evento, organizzato dall’U.O.C.
di Cardiologia del San Timoteo, si terrà, a Termoli, a partire dal pomeriggio di venerdi 23, alle ore 14,45, fino alla mattina di sabato 24 novembre, presso la sala monumentale della Chiesa di San Francesco. “Le malattie cardiovascolari del terzo millennio: tutto cambia?” E’ un quesito che affronterà temi legati alla morte cardiaca improvvisa, allo scompenso cardiaco, alla sindrome coronarica acuta, alle aritmie: dal punto di vista della farmacologia, dell’angiografia, dell’elettrofisiologia, dell’elettrostimolazione.
Si dibatterà anche sulla cardiologia clinica e sul ruolo che essa riveste oggi.
“Lo scopo del convegno – afferma il prof.
Emilio Musacchio, direttore dell’U.O.C.
di Cardiologia di Termoli e Larino – è quello di raggiungere un comune accordo di vedute, che stabilisca le priorità terapeutiche, condividendo la diagnostica e nuove terapie, al fine di beneficiare i pazienti affetti da malattie cardiovascolari, cui è diretto lo scopo dei nostri studi e della nostra professione”.  All’evento interverranno alcuni esperti di fama nazionale nel settore della cardiologia.
Nella tarda mattinata di sabato, alle 12,40, al termine del convegno, verrà inaugurato il nuovo laboratorio di angiografia del centro di riferimento aritmologico regionale e, a seguire, sarà intitolato il laboratorio di medicina nucleare dell’ospedale San Timoteo allo scomparso dott.
Enrico Beato, emerito cardiologo.  

Leggi tutto l'articolo