Medjugorie?

Gli avvenimenti di Medjugorje che, penso, essere con buona probabilità autentici, ritengo che suscitano tanti dubbi nel PAPA in quanto negli anni i “medjugorjani” sparsi per il mondo ne hanno involontariamente fatto come un “discrimine” per il cammino spirituale nella Chiesa.
E’ vero che spesso essi, i "medjugorjani", sono stati spesso discriminati, ma è pure vero che, non di rado, il credere o no a Medjugorje è stato visto come l’essere o meno favoriti da una chiamata speciale, intesa non solo come “particolare”, ma anche come “elitaria” nel senso che chi non l’aveva poteva mancare qualcosa di importante a livello universale.
Io che di Medjugorje sono stato attivista e promotore fin dai primissimi anni, ne sono testimone.
Era un sentimento taciuto e malcelato allo stesso tempo che, da una forma di desiderio di protagonismo a livello personale ha cominciato a strutturarsi come “sistema”.
L’essere stato a Medjugorje, di fatto, involontariamente e forse senza saperlo, da molti è stato...

Leggi tutto l'articolo