Meeting di Ostrava: oggi la prima giornata con Lingua nel martello, attesa domani per Bolt e gli azzurri Malavisi, Magnani e Crippa

Oggi  ad Ostrava (Rep.
Ceca) va in scena  prima giornata dell'edizione numero 55 del Golden Spike, meeting, inserito nello IAAF World Challenge. Iscritti anche quattro azzurri a partire dal martellista Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever), attuale capolista nazionale stagionale con 75,87 atteso in pedana giovedì.
Il piemontese dovrà vedersela con una pattuglia di avversari di primo piano capitanati dall'iridato polacco Pawel Fajdek.
Domani invece  alle ore 18,45 la prima uscita stagionale nel Vecchio Continente del numero uno assoluto della velocità Usain Bolt, reduce dal recente esordio in 10.05 sui 100 metri alle Isole Cayman.
Sui blocchi di partenza, il giamaicano troverà ad affrontarlo anche un divertito e curioso Ashton Eaton, il primatista mondiale e campione di tutto nel decathlon.
Tanti i motivi di interesse, come il nuovo duello nell'asta tra Renaud Lavilleniee Shawnacy Barber e le presenze di atleti di grande richiamo come il quattrocentista Pavel Maslak.  Fari puntati sull'asta femminile (ore 16:40) dove tornerà in azione Sonia Malavisi.
La 21enne romana delle Fiamme Gialle è appena diventata la seconda italiana di sempre all'aperto grazie al 4,50 da lei saltato a Castiglione della Pescaia.
Ad Ostrava per lei in cima all'entry-list c'è il nome della cubana Yarisley Silva, la campionessa del mondo in carica.
Alle 18:20 da seguire Margherita Magnani (Fiamme Gialle) alla prima uscita dell'anno sui 1500.
La mezzofondista cesenate è rientrata dallo stage federale negli USA dopo aver corso i 5000 metri in 15:43.78 (PB) a Palo Alto.
Tra le sue rivali, il migliore tempo di iscrizione (4:01.89) appartiene alla britannica, argento mondiale 2011, Hannah England.
Nell'analoga gara maschile (ore 19:20), invece, il bicampione europeo junior di cross Yeman Crippa (Fiamme Oro), sfruttando la scia di sei atleti accreditati sotto i 3:35, potrebbe andare a caccia di un crono al di sotto del suo personale di 3:43.44 (2014).

Leggi tutto l'articolo