Mensa scolastica

Raccogliamo volentieri lo sfogo di Mari che, in commento al precedente post, si dice sconcertata per l'episodio della vite nel piatto di una bimba delle elementari.
Dice inoltre di essere ancora più sconcertata "dalla risposta del sindaco che addebita alla fatalità il grave episodio".
Ebbene è chiaro che nessuno addebita al nostro sindaco una responsabilità diretta nell'episodio ma difronte a genitori preoccupati occorre ponderare bene le parole...
Da un articolo di Giovanni Scarpa su "La Provincia Pavese" apprendiamo che è in corso un'indagine interna.
Speriamo che vengano presto alla luce le responsabilità e che non sia sempre colpa del caso, della sorte o fatalità.
Sempre lo stesso Scarpa, ci informa che gli aumenti sui ticket decisi dal nostro municipio hanno generato malumore da parte dei genitori, soprattutto si lamenta una scarsa informazione (devo ammettere che in comune non brillano certo in tema di buona comunicazione) e una tempistica sbagliata (durante le vacanze natalizie).
Mi piace pensare che la determinazione del sindaco abbia valide ragioni di fondo, viste le difficoltà che ha dovuto affrontare.
Intanto, Giovanni Valdes, sindaco di Borgarello, turbato anch'egli per non essere stato informato del provvedimento visto che riguarda anche cittadini del suo comune, da a Certosa una gran lezione di stile, annunciando che se avrà i fondi necessari, si farà carico dell'aumento del buono mensa per i ragazzi del suo paese che frequentano la scuola media di Certosa.

Leggi tutto l'articolo