Mentana, AAAA... lavoro cercasi

Bruno Vespa dice che avrebbe fatto la stessa cosa, "cioé chiedere di andare al posto di Grande Fatello di fronte ad un fatto come la morte di Eluana", ed esprime solidarietà a Enrico Mentana, ormai ex-direttore editoriale di Mediaset.
Anche Vittorio Feltri, il direttore di Libero, lo comprende e lo scusa: "Al posto suo avrei smoccolato quanto e più di lui.
Un cronista di talento ama il proprio mestiere sempre, ma in presenza di un accadimento di particolare rilievo lo ama ancora di più e desidera mettere se stesso e la sua redazione alla prova...".
Si frega invece le mani Emilio Fede, in collegamento ieri sera con Chiambretti Night su Italia 1, e ammette candidamente: "Anch’io avrei provato invidia se la diretta l’avessero fatta altri e non io come è capitato", riferendosi alla serata di approfondimento da lui stesso condotta lunedì sera sul caso Englaro per Mediaset.
Pare che anche Berlusconi, tutto sommato, sia soddisfatto della scelta di Mentana ("Non voglio primedonne che non capiscono le esigenze complessive" ma questo - per inciso - non dovrebbe dirlo Pier Silvio?), mentre i giornalisti del TG5 proclamano lo stato di agitazione.
Ma quanti di voi credono che dietro le dimissioni di Mentana ci sia solo la nobile causa del giornalismo tradito dalla tv spazzatura? Feltri dice "Dai Chicco, calmati e chiedi scusa.
La tv ha bisogno di te...".
Già, infatti qualcuno mormora che ad attendere Mentana ci sia pronto il porto sicuro di Sky...

Leggi tutto l'articolo