Mentre la politica litiga su posizioni diverse, restano appesi ad un filo 15mila dipendenti.

La maggioranza si spacca sull’Ilva: quali sono le posizioni dei partiti sul futuro dell’acciaieria.
Ilva di Taranto, la maggioranza si divide
ArcelorMittal ha annunciato il ritiro dall’accordo per l’acquisizione dell’Ilva. La notizia del 4 novembre ha stravolto il governo che adesso gioca partite diverse, con una maggioranza spaccata.
Ilva di Taranto, le posizioni politiche in campo
Giuseppe Conte richiama l’azienda e incontra i vertici per dare seguito agli obblighi del contratto e promette che il governo sarà “inflessibile sul rispetto degli impegni”. Il gruppo indiano ritiene però impossibile restare anche con il ripristino dello scudo penale. Ma la maggioranza non è d’accordo sul tema.
 
I Cinque Stelle non possono tornare indietro dopo essersi battuti per cancellare lo scudo penale (uno dei principali motivi per cui ArcelorMittal vuole lasciare Ilva). Italia Viva propone l’alternativa Jindal.
Il Pd, invece, apre all’ipotesi cui si dichiara a favore Matteo Renzi. “Arcelor Mittal ...

Leggi tutto l'articolo