Mercato Libero e Mercato Sotto Tutela. i Venditori scorretti..

    Venditori di utenze alla porta, non è truffa ma spesso danno informazioni false sull'offerta o intimoriscono con false sanzioni amministrative.
Utenze: se hai il pallino per la ricerca puoi trovare lo stesso servizio al minor costo.
Questo comporta un aggiornamento continuo sulle tariffe dei servizi erogati: luce, gas, telefono.
Se scegli il Mercato libero, per esempio, è come scegliere un tasso variabile per un prestito in banca.
Il costo della rata sarà soggetto al costo del denaro e altri cavilli,  per cui in un certo lasso di tempo puoi arrivare a pagare meno in altri periodi ti accolli il rischio dell'aumento.
Il vantaggio è che per le utenze puoi cambiare gestore quando vuoi.
Così le utenze e le bollette in genere rientrano in un Mercato di Tutela e gli aumenti non superano la soglia di allarme per le tasche degli utenti (con lo zampino del governo).
Ovvio che per essere messi al riparo dagli sbalzi dei costi il costo del servizio sarà già maggiore di suo, ma ti risparmi di cercare quelle convenienze, spesso a doppio taglio.
Soprattutto penso che un utente ultrasettantenne ( una mamma, un papà solo, un nonno)  non solo dovrebbe essere in un mercato di Tutela ma che dovrebbe rientrare in un titolo di mercato ultra tutelato; non potendo seguire il panorama delle migliori offerte minuto per minuto e spesso con consumi da single e anche alle prese con proposte continue di fornitura telefoniche e al domicilio e spesso truffe, libero di dire non mi interessa : Ho già la fascia più bassa, la supercazzomisonorottopagotuttodaunavitalasciatemiuntariffadecenteaprescindere.
'Sera^_^..

Leggi tutto l'articolo