Mercato dei metalli sotto pressione, calo diffuso (eccetto il nickel)

Da quando i mercati hanno preso atto che la battaglia dei dazi non è più solo una minaccia ma una concreta realtà, le quotazioni sul mercato dei metalli sono andate al ribasso. E siccome spesso essi anticipano l'andamento dell'economia globale, c'è poco da stare sereni. Del resto alcune recenti stime sugli effetti della guerra commerciale (della Banca centrale francese) indicano una ripercussione sul Pil globale fino al 3% in due anni.
Lo choc per il mercato dei metalli
Si diceva dell'andamento del mercato dei metalli industriali. Ebbene il rame, quello più importante tra i non ferrosi, sta letteralmente colando a picco. Nel giro di poche settimane è passato dai valori massimi di 4 anni fin sotto la soglia psicologica dei 6mila dollari per tonnellata (e sceso del 20%). Gli hedge funds che prima lo avevano sostenuto, uno dopo l'altro gli hanno voltato le spalle. Le posizioni short al London Metal Exchange hanno raggiunto il picco dal 2016. Insomma chi sta seguendo strategie trend follow...

Leggi tutto l'articolo