Mercato dell'alluminio, choc delle quotazioni dopo il caso Norsk Hydro

Il mercato dell'alluminio ha avuto un profondo scossone nella giornata di martedì, con il prezzo che è schizzato ai massimi di 3 mesi.
Lo scossone al mercato dell'alluminio
A scatenare questa ondata di acquisti è stato un atto di cybercrime nei confronti del colosso mondiale Norsk Hydro. L'azienda norvegese ha subito un grave attacco informatico da parte degli hacker, che hanno violato i sistemi di sicurezza dell'intera rete informatica del gruppo. L'attacco è partito dagli Stati Uniti ma poi si è propagato in tutte le filiali del mondo, costringendo così il colosso norvegese del mercato dell'alluminio a sospendere la produzione in diversi impianti e a farne funzionare altri in modalità manuale (quelli che si occupano di fusione). Il direttore finanziario Eivind Sallevik ha precisato che si è tratto di un "attacco ransomware", ovvero quelli finalizzati a ottenere un riscatto per lo sblocco all’accesso ai dati dei computer.
Le conseguenze sule quotazioni
Il conseguente tracollo della pr...

Leggi tutto l'articolo