Mercato immobiliare. Bankitalia: stabilizzazione

Nel quarto trimestre del 2009 si consolidano i segnali di stabilizzazione del mercato immobiliare.
Lo rileva la Banca d'Italia nel consueto sondaggio (condotto con Tecnoborsa) tra le agenzie immobiliari, che segnalano un parziale recupero del numero di compravendite, una riduzione del volume di incarichi a vendere rimasti inevasi e una sostanziale stazionarieta' delle quotazioni, in particolare con riferimento alle attese per il trimestre in corso.
Gli operatori manifestano inoltre un miglioramento nelle prospettive del proprio mercato di riferimento, in misura piu' accentuata sugli orizzonti piu' distanti.
La quota di operatori che hanno venduto almeno un immobile e' salita intorno al 69%, il valore piu' alto dall'inizio delle rilevazioni nel dicembre 2008: allo stesso tempo, si e' intensificata la riduzione del saldo tra le percentuali di risposte che segnalano l'aumento o la diminuzione congiunturale delle giacenze di incarichi a vendere, sceso a 12,7 punti percentuali da 22,6 nella precedente rilevazione.
Permane, inoltre, anche se in lieve attenuazione, la divergenza tra prezzi d'offerta e di domanda, mentre i tempi che intercorrono tra il conferimento dell'incarico e la vendita effettiva si sono lievemente allungati.
Per quanto riguarda i prezzi, e' proseguito il calo della quota di agenti che segnalano una diminuzione.
Quanto alle prospettive del mercato in cui operano le agenzie, infine, per la prima volta dall'inizio delle rilevazioni, diventa positivo il saldo tra giudizi 'favorevoli' e 'sfavorevoli'.

Leggi tutto l'articolo