Mercedes condannata, classe A e B devono essere ritirate

Mercedes ne guai, la UE conferma la legittimità della decisione presa dalla Francia di vietare l'uso delle vetture equipaggiate con un gas refrigerante dei condizionatori non conforme alle leggi europee.
Ma non è tutto in quanto potrebbe imporre anche il ritiro delle auto già vendute.
I veicoli non conformi, dovranno essere resi conformi anche mediante il ritiro dei mezzi non conformi già venduti sul mercato, questa le dichiarazione della Commissione Ue dopo una riunione del Comitato Tecnico.  Riunione, cui hanno partecipato rappresentanti delle autorità nazionali competenti nei 28 paesi dell'Unione, si è conclusa con l'iimpegno a continuare nelle prossime settimane le discussioni con gli stati membri al fine di trovare appropriate soluzioni al caso.
Mercedes, è l'unico costruttore europeo ad avere deciso di non adeguarsi alla direttiva Ue del primo gennaio scorso, che impone di usare un nuovo gas refrigerante per i condizionatori, in quanto secondo la casa tedesca, potrebbe provocare incendi in caso di incidenti Avvalendosi di una proroga, Mercedes ha continuato a produrre veicoli usando il vecchio tipo di gas, si è così arrivati al blocco da parte francese delle omologazioni di modelli Classe A, Classe B e Cla.
La Commissione europea ha aperto a giugno, con una lettera di richiesta di spiegazioni, una procedura preliminare di infrazione.
In data odierna, l'esecutivo Ue afferma che "gli stati membri hanno riconosciuto che, a proposoto dei veicoli non conformi alla legge europea, dovranno essere prese misure correttive per protare i veicoli in conformità, inluso il ritiro di quei veicoli non conformi già venduti sul mercato, come già è stato fatto da uno stato membro".

Leggi tutto l'articolo