Messi: Maradona doveva vincere molti Palloni d'Oro

Il fuoriclasse del Barcellona: «Sono il primo argentino a ricevere il premio solo perchè all'epoca Diego non lo poteva vincere.
Altrimenti ne avrebbe sicuramente conquistati più di uno.
Comunque devo tutto ai miei compagni e a Guardiola»BARCELLONA, 1 dicembre - Quello vinto da Lionel Messi e un Pallone d'oro storico: a soli 22 anni l'argentino diventa il giocatore più votato della storia del premio di 'France Football', 'stracciando' Cristiano Ronaldo per 473 a 233.
Messi è anche il primo argentino vero e proprio ad ottenere questo ambito riconoscimento: Alfredo Di Stefano ed Omar Sivori avevano infatti conquistato il Pallone d'Oro come oriundi, ai tempi in cui il premio veniva assegnato esclusivamente a calciatori con passaporto di un paese europeo e militanti in club del vecchio continente.
Sivori l'aveva quindi vinto da argentino e Di Stefano da spagnolo.
«MARADONA DOVEVA VINCERE PRIMA DI ME» - Messi è anche il primo prodotto del vivaio del Barcellona a vincere il Pallone d'oro: il club catalano in questo senso stavolta ha realizzato una doppietta, visto che al terzo posto fra i più votati si è piazzato un altro 'canterano', ovvero Xavi.
Oggi però Messi, dopo la dedica di prassi alla famiglia, ha reso omaggio proprio alla sua nazione, parlando nel corso della prima conferenza stampa da vincitore del Pallone d'oro.
«Per me è un orgoglio essere il primo argentino ad aver vinto - ha detto la 'pulce' - ma voglio subito precisare che sono io il primo argentino premiato solo perchè all'epoca Diego Maradona non lo poteva vincere.
Altrimenti ne avrebbe sicuramente conquistati più di uno».
«EMOZIONE UNICA» - Il fuoriclasse del Barça, fedele alla sua proverbiale timidezza, si e presentato quasi con riluttanza di fronte alle decine di telecamere che lo attendevano.
«È importante e bello vincere un premio cosi» ha detto Messi, riferendosi al punteggio accumulato, che fa scrivere la stampa catalana di «unanimità senza precedenti».
Ma il trionfo di Messi è anche quello del Barcellona, come ha sottolineato il tecnico blaugrana Pep Guardiola.
E infatti Messi ha ringraziato i compagni del Barça del 'triplete', e non è un caso che altri giocatori del club catalano, come Xavi, Iniesta (quarto) ed Eto'o (per quello che ha fatto prima di passare all'Inter) siano ai primi posti della classifica del premio.
«MERITO DEL BARCELLONA» - «Se sono primo io - ha detto oggi Messi - è per tutto quello che abbiamo vinto insieme.
Certo che i miei compagni sono importanti.
Gli anni passati abbiamo lottato ma non [...]

Leggi tutto l'articolo