Messi sputa a un avversario

Il fuoriclasse rischia una pesante squalifica.
Il gesto del fantasista del Barcellona smascherato dalla prova televisiva     Lo sputo di Messi       BARCELLONA - Guai in vista per Lionel Messi.
Il fantasista argentino del Barcellona ha trascinato sabato i suoi alla vittoria sul campo del Malaga ma adesso rischia una pesante squalifica.
Le telecamere, infatti, lo hanno ripreso mentre sputava a un avversario, il portoghese Duda.
SORPRESA - Il gesto, a prescindere da quale sia stata la provocazione, ha sorpreso tutti visto che Messi ha sempre avuto un comportamento esemplare in campo.
Tutto sarebbe cominciato dopo uno scontro fra il giocatore argentino e Duda,.
«Messi - annota Marca, che pubblica il fermo immagine dello sputo - non ha esitato a sputare all'avversario», come testimoniano le immagini delle telecamere.
«Anche se fosse esistita una precedente provocazione, che non è registrata dai cameraman - osserva Marca - il comportamento più che censurabile di Messi risulta sorprendente.
A maggior ragione in un calciatore come lui».
IL PRECEDENTE - Il gesto di Messi fa tornare alla mente i famigerato sputo di Totti agli Europei nel 2004 al danese Poulsen, che costò al giocatore azzurro un procedimento e la successiva squalifica.
Più indietro nel tempo, si ricorda lo sputo di Rijkaard a Voeller durante Italia '90.
 

Leggi tutto l'articolo