Meteo: Italia ancora alle prese con un vivace maltempo, graduale miglioramento al Sud

La prima perturbazione della settimana giunta nella giornata di ieri entra nel vivo, anche se in alcune zone migliorerà, avremo ancora possibilità di locali parentesi molto movimentate dal punto di vista meteo.
Lentamente timidi spazi sereni inizieranno per fortuna a farsi strada in Sicilia ed anche in Sardegna, con gli ultimi rovesci di pioggia sui settori più settentrionali.
Miglioramento che prenderà piede anche sulla Calabria, con cieli poco o parzialmente nuvolosi; attenzione invece sulla Puglia, soprattutto sui settori centrali, alle prese con ulteriori fenomeni talvolta a sfondo temporalesco anche di forte intensità.
Rovesci e temporali continueranno ad insistere invece tra Lazio e settori settentrionali della Campania, in parziale estensione anche verso le aree occidentali un po' più interne di Abruzzo, Umbria ed a tratti della Toscana, quest’ultima raggiunta da veloci piovaschi.
Come ci conferma Andrea Tura, meteorologo di Meteo Giuliacci, dovremo prestare particolare attenzione sulle regioni settentrionali, ove frequenti annuvolamenti a tratti compatti e minacciosi insisteranno con piogge sparse anche di una certa intensità sui settori orientali dell'Arco Alpino, ma con nevicate mediamente oltre 2000 - 2400 metri di quota.
La situazione comunque non guarirà in modo soddisfacente almeno fino all’8 novembre, quando la pressione atmosferica aumenterà con una certa decisione garantendo qualche giorno più stabile, ma con alto rischio di foschia o banchi di nebbia lungo le valli e in pianura.

Leggi tutto l'articolo