Mi affaccio

Vivo un precoce autunno nell' estate.Si e' stravolto ogni pezzettino dell' anima .un tempo bramosa di calde passioni,di Emma.Forse non sono piu' Emma.Forse il nome che porto e ho portato con tanto onore e nel quale mi ero rispecchiata non e' piu' per me.Sto cambiando lentamente..nulla e' scontato ,nulla e' scritto sul libro della vita.Penso di essere giunta a meta',,il resto dovrei cominciare a scriverlo io.Le pagine bianche mi terrorizzano,non so cosa fare ,non so se scrivero' per bene il mio destino.Stento anch' io a riconoscermi..dunque,come potrei azzardare il mio futuro se non so piu' chi sono?Resto sempre fragile e precaria come una foglia secca d'autunno,attaccata ancora per poco al mio albero.Una volta volata,dove mi posero'?Saro' calpestata,saro' facente parte di un nido per gli uccelli?.Avro' ancora funzioni importanti in questa tragedia che e' la vita?Sto per spiccare il volo e nulla di cio' che era certo lo e' piu'.Ricomincero'

Leggi tutto l'articolo