Mi scappa da ridere", la Hunziker a Catania. Teatro Metropolitan – 29 gennaio 2013

La contagiosa risata di Michelle Hunziker sbarca a Catania grazie ad un’iniziativa della Agave Spettacoli.
La showgirl svizzera sarà al teatro Metropolitan il prossimo 29 gennaio alle ore 21:30 con il suo show “Mi scappa da ridere”.
Ritmo incalzante per uno spettacolo “leggero” dove la conduttrice di Striscia La Notizia  si racconta, cantando e ballando, con quel suo modo simpatico e informale che l‘ha fatta amare dal pubblico.
Sul palco con Michelle Hunziker anche sei ballerine, con coreografie di Bill Goodson e musiche di Leonardo De Amicis, una piccola orchestra e il supporto di una tecnologia video molto complessa dove l’attrice interagisce con il Mago Forest, suo “compagno di scena virtuale”, una sorta di Grillo Parlante per Michelle.
Mi scappa da ridere è stato scritto dalla Hunziker con Riccardo Cassini, Francesco Freyrie, Piero Guerrera e Giampiero Solari, che è anche regista dello spettacolo.
Attraverso questo spettacolo, che Michelle Hunziker porta in scena per il terzo anno, la poliedrica showgirl svizzera tenterà di spiegare al pubblico che cosa è la risata, rappresentata non solo come uno sfogo o una reazione nervosa del nostro organismo, ma anche come  un vero e proprio modo di comunicare.
La parola d’ordine dello spettacolo è “risata” e quella di Michelle, alla quale scappa sempre da ridere, quando è triste e quando è malinconica, è sempre autoironica e si distingue come un marchio di fabbrica unico.
La risata è il suo mantra: una formuletta magica, il bidibi bodibi bu che spalanca le porte del suo carattere.
Lo spettacolo trasporta lo spettatore in una favola, la fiaba della vita di Michelle: dall’infanzia alla giovinezza ripercorrendo i suoi amori ed il suo essere genitore, ma raccontando anche delle sue streghe cattive.
Non mancheranno i momenti di commozione, ma tutto si risolverà sempre con un sorriso.
Michelle racconta se stessa attraverso un mondo inatteso di aneddoti sorprendenti, dove nessuno - soprattutto lei - si prende mai sul serio.
Il tutto è narrato con grande verve e a fare da contorno vi sarà un grande impatto visivo, in un gioco continuo di contaminazioni e di ribaltamenti visivi.
L’attrice interagisce con situazioni e personaggi che le appaiono continuamente in scena, con la musica e con i ballerini, ma soprattutto interagisce con se stessa.
E naturalmente mentre fa tutto questo, come sempre… le “scappa da ridere”.
Uno spettacolo unico e originale, reso tale dalla bravura della protagonista e dalla grande sintonia che è riuscita a creare con [...]

Leggi tutto l'articolo