Mia dai tuoi capelli

Mia dai tuoi capelli alla punta dei piedi, ora guardo i tuoi fianchi e il tuo ventre, e  traccio i tuoi lombi con l’inchiostro degli occhi, ti do la mia bocca in un titillamento di labbra, e ho capito di colpo di non avere vissuto, fino a questo momento nessuno amore così, forte e potente da accecarmi di luce che, piove come una stoffa di raso sulla mia anima nuda.
Amarti di soli occhi e averti di sole dita, quando entri nei nodi dei miei occhi m’inebria, fino all’orlo dell’anima ma ho bisogno di entrarti,  nel  cuore e di ricamare il mio amore come fosse, un lungo solletico e in tutto questo mio prenderti,  ho solo il  gusto di un estasi e il sapore di un nome, pronunciato con forza Spremerti amore, consumarti e attorcigliarti come un panno , inzuppato fino a  farti perdere peso,, ti fa sentire  mia schiava e mia preda viva,  di vita  e fatica col cuore affamato d’amore, ed è questo che ti piace mentre mi innamoro di te, ( Rafaledevent)

Leggi tutto l'articolo