Michael condannato a 8 settimane

IL TRIBUNALE DI LONDRA.
Il cantante ha mandato in frantumi una vetrina con l'auto.
L'accusa: «guida in stato di ebbrezza» da droga George Michael LONDRA - Il cantante inglese George Michael è stato condannato a 8 settimane di prigione dal tribunale di Londra per avere spaccato le vetrine di un negozio in auto sotto l'influenza della cannabis.
Micheal, 47 anni, lo scorso luglio era stato accusato di possesso di droga e guida sotto l'influenza di droga e alcol.
Era stato interpellato, all'inizio di luglio, dopo avere perso il controllo della vettura e mandato in frantumi la vetrina di un negozio di foto.
di Hampstead, quartiere chic londinese dove vive.
L'autore di «Careless Whisper» è recidivo.
In questi anni era stato fermato più volte, sempre per guida sotto l'influsso di sostanze stupefacenti.
Nel 2007 gli avevano sospeso la patente per due anni, sempre con l'accusa di guida in stato di ebbrezza.

Leggi tutto l'articolo