Microsoft svela il tablet con schermo flessibile: come è

Secondo alcuni non è affatto un caso.
Anche perché, come ricorda un vecchio proverbio, a pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci si azzecca.
Sia come sia, proprio nella giornata inaugurale del WWDC 2019 (dove, tra le altre cose, sono stati presentati iOS 13 e il nuovo Mac Pro), Microsoft ha provato a rubare la scena ai rivali di sempre facendo trapelare la notizia dell’ormai prossimo lancio del suo tablet flessibile.
Il progetto, secondo le indiscrezioni, è stato curato dal gruppo che solitamente si occupa dello sviluppo dei Surface, i PC desktop e notebook della casa di Redmond.
Una novità non del tutto inattesa: da tempo, infatti, si vocifera di un possibile dispositivo dual screen targato Microsoft.
Inattese, invece, le tempistiche: lo sviluppo del tablet dual screen sarebbe in una fase avanzata e il lancio commerciale non sarebbe poi così lontano.
Nuovo tablet Microsoft: come sarà? La notizia è stata riportata dal magazine web The Verge.
Secondo la pubblicazione, alcuni funzionari del dipartimento Hardware la scorsa settimana hanno mostrato ad un gruppo di dipendenti Microsoft un rendering in alta qualità del nuovo dispositivo Centaurus Surface.
Si tratterebbe di un dispositivo a doppio schermo, che potrebbe essere collocato a metà strada tra un computer e un tablet flessibile.
Centaurus supporterà Windows Lite, un sistema conosciuto anche come Santorini e pensato per rendere l’aggiornamento delle app più semplice e l’avvio del computer più veloce.
Questo sistema è progettato da Microsoft per entrare in competizione diretta con Chrome OS, ed è considerato il successore di Windows 10 S che non ha mai ottenuto seguito.
Secondo le ultime notizie, l’azienda dovrebbe lanciare Windows Lite nel 2020, e questo indicherebbe che Centaurus potrebbe non essere pronto prima dell’anno prossimo.
Alcuni avanzano un’ipotesi: il dispositivo e il relativo sistema operativo verranno presentati insieme e lanciati contemporaneamente sul mercato.
Project xCloud Oltre a Centaurus, Microsoft ha mostrato in anteprima anche xCloud, un servizio di game streaming pensato per competere con altri servizi simili, come Stadia e PlayStation Now.
L’azienda presenterà ulteriori dettagli sul progetto e prove pubbliche durante l’evento E3 di domenica prossima.
Questo è solo uno dei tanti progetti pensati per rivoluzionare il mondo dei videogiochi, sempre più proiettato verso lo streaming.

Leggi tutto l'articolo