Migranti, arrestati sei gestori di centri Cas a Latina

Migranti, arrestati sei gestori di centri Cas a Latina: truffa, frode e maltrattamenti
Sono responsabili di Onlus che hanno in mano vari Centri di accoglienza straordinaria. Gli ospiti venivano maltrattati e venivano stipati in strutture sovraffollate e con carenze igienico sanitarie. La polizia ha scoperto anche "gravi e sistematiche" violazioni dei bandi di gara e la spartizione dei richiedenti asilo


di F. Q. | 26 giugno 2018
133
Più informazioni su: Centri di Accoglienza, Latina, Migranti, Onlus

Nei loro centri i migranti venivano maltrattati, ospitati in strutture sovraffollate e con carenze igienico sanitarie. Dopo averlo scoperto, la Polizia ha arrestato sei persone responsabili di Onlus che gestiscono diversi Centri di accoglienza straordinaria (Cas) in provincia di Latina. Sono accusati a vario titolo di falso, truffa aggravata, frode nelle pubbliche forniture e maltrattamenti.



Centri migranti come lager, sei arresti


Nel corso dell’indagine gli uomini della...

Leggi tutto l'articolo