Migranti, fermati presunti scafisti a Pozzallo e Agrigento

Roma, (askanews) - La polizia di Ragusa ha fermato 5 presunti scafisti che, secondo i testimoni, avrebbero condotto verso le coste italiane, un'imbarcazione partita dalle coste libiche con 264 migranti a bordo, poi ospitati presso l'hot spot di Pozzallo per essere visitati e identificati.
Gli investigatori della squadra mobile - con la partecipazione della sezione operativa navale della Guardia di finanza e dei carabinieri della compagnia di Modica e Pozzallo, hanno sottoposto a fermo i 5 uomini di origini egiziane.
I migranti hanno dichiarato di essere partiti dalle coste libiche due giorni prima dell'arrivo in Italia e di aver pagato in media 1.500 euro a testa.
In un'altra operazione, la Guardia di Finanza di Agrigento ha bloccato un peschereccio che rimorchiava un barcone con a bordo 68 migranti nel Canale di Sicilia e sottoposto a fermo i sei componenti dell'equipaggio per favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina.
Si ritiene che il coinvolgimento dei pescherecci sia parte di una nuova strategia dei trafficanti di uomini, per trasferire i migranti dalle coste del Nord Africa attraverso il Canale di Sicilia.

Leggi tutto l'articolo