Milan, Montolivo non ci sta: "Contro il Napoli vietato sbagliare"

Dal derby contro l'Inter, l'uomo in più del Milan è Riccardo Montolivo.
L'ex centrocampista della Fiorentina si è preso la regia della squadra, che Sinisa Mihajlovic gli ha consegnato coraggiosamente.
Adesso deve dimostrare di meritare questo ruolo.
In un'intervista al 'Corriere dello Sport', Riccardo Montolivo parte dal commentare la sconfitta contro il Genoa: "Ci siamo approcciati molto male alla gara, non capendo da subito che i nostri avversari avrebbero disputato una partita molto aggressiva cercando di farci del male soprattutto su calcio piazzato così come poi è accaduto".
Il capitano del Milan, quindi, detta la strada in vista della partita contro il Napoli: "Vedrete una squadra che non deve e non può più sbagliare.
Anche perché non abbiamo più alibi, dobbiamo reagire.
Questa per noi è e deve essere la prova del 9".
Montolivo commenta anche l'episodio che in settimana ha visto il richiamo di Galliani e della società: "Giusto intervenire.
Quello che è accaduto è stato fatto di comune accordo fra dirigenza e allenatore.
Si doveva richiamare all’attenzione tutti quanti.
Non possiamo più sbagliare, dopo 2 anni fuori dall’Europa e una campagna acquisti importante".
Infine, Montolivo racconta anche un retroscena con Mihajlovic ai tempi della Fiorentina: "Lo devo ringraziare per l’eternità perché lui mi ha tutelato quando, non volendo rinnovare il contratto, la società mi voleva escludere dal progetto tecnico.
Ma Mihajlovic si è opposto a questa decisione perchè credeva in me.
Un altro allenatore senza il suo carattere e la sua personalità non l’avrebbe fatto".

Leggi tutto l'articolo