Milan-Napoli, clamoroso scambio Balotelli-Hamsik?

Un punto a Roma, e a Firenze? Basta non perdere.
In Casa Milan si pensa solo a finire nel miglior dei modi questo campionato, dalla parte sinistra della classifica.
Altri obiettivi non ce ne sono.
Poi finirà il campionato, passerà anche il Mondiale e arriverà il mercato, l'operazione rilancio del Milan condivisa dal presidente Silvio Berlusconi, portata avanti da Adriano Galliani (salvo clamorosi divorzi) approvata a distanza anche dalla figlia Barbara.
Un'operazione faticosa senza Europa e che dovrà per forza passare da un sacrificio, la rinuncia di un giocatore.
Bisognerà fare i conti e farli bene.
Il taglio ingaggi prevede l'addio di Mexes ma anche quello di Mario Balotelli che continua a far discutere.
La panchina di Roma è stato un segnale, lui ha risposto con un tweet: «La vita è piena di gente falsa, non credere a nessuno».
Messaggio a Seedorf? Ipotesi smentita dal diretto interessato: «Era riferito alla vita di tutti i giorni (non mi sembra un'affermazione sulla quale fare delle polemiche, bah.
FORZA MILAN comunque!», ha tweettato ieri.
Il Milan resta stanco e vuole cambiare.
E in estate Mino Raiola potrebbe aiutarlo portando Mario al Napoli in cambio di Marek Hamsik che in maglia azzurra sembra aver dato tutto e perso ogni motivazione.
Lo slovacco voleva il Milan, si parla di qualche estate fa, ora può averlo, può essere il simbolo con El Shaarawy del nuovo progetto rossonero.
Ingaggio inferiore a Balo, ruolo utile per la squadra di Seedorf (o Spalletti? O ancora Donadoni?) che rinuncerà a Taarabt.
Operazione che dopo il Mondiale (con la speranza di tutta l'Italia del pallone) potrebbe dare anche un'altra valutazione economica di Mario e far sì che alle casse del Milan arrivi anche un assegno di qualche milione di conguaglio per sistemare il bilancio.
Vedremo, ma Raiola, ancor prima delle parole di Maradona, sta lavorando per questa soluzione, la più semplice.
All'estero sembrano freddini all'ipotesi scommessa Balotelli.
Napoli e la squadra che ha in mente il presidente De Laurentiis sarebbe il progetto ideale per un Balo che non ha mai nascosto di amare quella città.

Leggi tutto l'articolo