Milan, prende corpo l'idea Ganso: si parla di prelazione per lui

La situazione che riguarda Ronaldinho si fa sempre più complicata.
Il numero 80 rossonero, nelle giornata di ieri, è stato bacchettato in maniera netta ed importante dal suo allenatore, Massimiliano Allegri il quale, in conferenza stampa, non ha nascosto la possibilità che il brasiliano lasci il Milan a gennaio o a giugno.
Il tecnico, che ha trovato l'equilibrio della squadra senza Dinho in campo, non ha alcuna intenzione di cambiare e per il dentone rossonero si profila l'ennesima panchina.
La grande crescita di Robinho, diventato punto fermo dell'undici titolare, lo ha ulteriormente relegato in panchina e anche se si sta allenando bene, come confermato da più parti, questo suo cambiamento non ha toccato Allegri che lo considera, oramai, un rincalzo.
L'addio tra le parti sembra essere inevitabile ma la società rossonera è già corsa ai ripari e, in caso di partenza di Dinho, sarebbe pronta a rimpiazzarlo con un altro brasiliano che già in estate aveva infiammato la prima parte del mercato rossonero ossia Paulo Henrique Ganso.
Il fantasista del Santos, attualmente ai box per un brutto infortunio, è uno dei pupilli di Ariedo Braida ed ha stregato anche Adriano Galliani che molto presto sottoporrà la candidatura del verdeoro anche al presidente Berlusconi forte anche delle buone notizie che ha portato proprio Braida dal suo ultimo viaggio in Brasile.
Stando ad indiscrezioni uscite dai beninformati, il dirigente milanista avrebbe strappato al Santos una prelazione sul giocatore, la cui valutazione è notevolmente calata a seguito dell'infortunio ma è sempre alta visto che si aggira sempre sui 25 milioni.
Il talento verdeoro, nato ad Ananindeua il 12 ottobre 1989, è stato promosso in prima squadra nel 2008, diventando "miglior debuttante dell'anno" la stagione successiva.
L'estate ha dimostrato che il Presidente ha riaperto i cordoni ed i rubinetti e non è da escludere che, proprio nella sessione estiva, non parta l'attacco decisivo al nuovo fenomeno del calcio brasiliano.
L'erede di Dinho, è già pronto.

Leggi tutto l'articolo