Milano, le mani della mafia su supermercati e vigilantes del tribunale: 15 arresti, commissariate 4 sedi Lidl

Cronaca
15 maggio 2017
Milano, le mani della mafia su supermercati e vigilantes del tribunale: 15 arresti, commissariate 4 sedi Lidl
L'indagine della Dda sugli affari del clan dei "Laudani". Il gip: "Alcuni dirigenti della catena di discount asserviti per appalti". Coinvolti anche funzionari del Comune
di EMILIO RANDACIO

MILANO - Le mani del clan catanese Laudani sulla società di vigilantes che lavora in tribunale a Milano, ma anche sulla catena dei supermercati Lidl e sugli appalti nelle scuole. E' il bilancio dell'ultima operazione del procuratore aggiunto Ilda Boccassini e del pm Paolo Storari, che ha fatto finire ai domiciliari anche una dirigente del Comune di Milano, Giovanna Rosaria Maria Afrone, responsabile del Servizio gestione contratti trasversali. "A Milano la corruzione è un fenomeno dilagante", dice Boccassini.
I soldi alle famiglie del clan. Le ordinanze di custodia cautelare sono 15 - sono firmate dal gip Giulio Fanales - e parlano di associazione a delinquere,...

Leggi tutto l'articolo