Milano, morto il cardinale Carlo Maria Martini "Ha rifiutato l'accanimento terapeutico"

Milano, morto il cardinale Carlo Maria Martini"Ha rifiutato l'accanimento terapeutico" Aveva ottantacinque anni, era malato da tempo Foto La vita Dopo un lungo periodo in Terra Santa è rientrato in Italia nel 2008 per le cure   L'arcivescovo emerito di Milano, Carlo Maria Martini (Newpress) Milano, 31 agosto 2012 - E’ morto il cardinale Carlo Maria Martini.
Era nato 85 anni fa a Torino.
Il cardinale, che era stato arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002, era da anni malato di Parkinson, una malattia che lo aveva costretto a ridurre sempre di più le sue uscite pubbliche.
Dal 2008 viveva all’Aloisianum, la casa dei gesuiti a Gallarate, nel Varesotto.
Articoli correlati SCHEDA E' stato il vescovo del dialogo Segui le notizie su Facebook In mattinata il neurologo Gianni Pezzoli, che da anni ha in cura l’arcivescovo emerito di Milano, aveva detto sulle condizioni di salute: "E' purtroppo entrato in fase terminale.
Dopo un’ultima crisi, cominciata a metà agosto, non è più stato in grado di deglutire né cibi solidi né liquidi.
Ma è rimasto lucido fino all’ultimo e ha rifiutato ogni forma di accanimento terapeutico".
Multimedia correlati Gallarate, la struttura dove era ricoverato A dare la notizia  del decesso è la diocesi di Milano, di cui è stato arcivescovo dal 1979 al 2002.
Le sue condizioni di salute si sono particolarmente aggravate ieri tanto che l’attuale arcivescovo, cardinale Angelo Scola, aveva raccomandato speciali preghiere a tutti i fedeli e a quanti hanno caro il suo predecessore.

Leggi tutto l'articolo