Minore abusata per anni a Genova, la madre "si spartiva" la figlia col patrigno

Avrebbe stabilito dei "turni" in cui far accoppiare la figlia con il patrigno, distinguendoli dai giorni in cui l'uomo doveva invece consumare rapporti sessuali con lei. E' questo il "piano" escogitato dalla madre della minorenne di Genova abusata per anni da lei e dal compagno per "spartirsi" le prestazioni dell'uomo. Secondo il racconto della ragazza la madre, una volta scoperti gli stupri da parte del fidanzato, avrebbe deciso di non denunciare ma anzi di approfittare della situazione.
Come riporta Il Secolo XIX, dopo la separazione dei genitori la minore viene affidata alla mamma e si stabilisce nello Spezzino nella stessa casa in cui vive il nuovo fidanzato della donna. Ben presto cominciano gli abusi e la decisione della donna di coprirli e avvalorarli.
La situazione si sarebbe ripetuta uguale per anni con molestie, stupri e perfino umiliazioni di fronte ad amici e fidanzatini. Successivamente anche il padre della ragazzina viene a sapere che la figlia si è trasferita nel Tigul...

Leggi tutto l'articolo