Minori, dal 26 giugno all'estero solo con passaporto

  Articoli correlati Cina, Chen: Passaporti pronti in 15 giorni, poi an...
Minori, dal 26 giugno all'estero solo con passaporto (o carta) individuale Adnkronos Commenta Roma, 10 Giu.
(Adnkronos/Ign) - Cambiano le regole per i passaporti dei minori.
L'iscrizione e la foto sul passaporto dei genitori non bastano più, dal prossimo 26 giugno i minorenni non potranno più viaggiare all'estero se sprovvisti di un documento individuale.
Non sarà più sufficiente, dunque, l'iscrizione sul passaporto del genitore, titolo di viaggio che rimane comunque valido per lo stesso genitore titolare fino alla sua naturale scadenza.
Cambiamenti non solo per i minori, ma anche per i connazionali che risiedono all’estero che vedranno tempi di attesa notevolmente ridotti per il rilascio del passaporto grazie a un nuovo sistema informatico.
''Per quanto riguarda il passaporto, al minorenne sarà rilasciato il proprio documento dotato di microchip.
Dai 12 anni in su è prevista anche l'acquisizione delle impronte e la firma digitalizzata.
In sede di rilascio del passaporto individuale al minorenne - sottolinea il sito www.interno.it del Viminale - è inoltre necessario l'assenso di entrambi i genitori, anche in caso di figli minori naturali conviventi con uno solo dei due o di figli legittimi affidati a uno solo dei due genitori separati, come ricorda in una circolare la Direzione centrale per i servizi demografici del ministero dell'Interno riportando indicazioni dei dicasteri Esteri e Giustizia''.
Lo stesso principio deve ritenersi applicabile anche in caso di rilascio al minore di carta di identità valida per l'espatrio.
Il minore dunque, secondo quanto spiegato sul sito della Polizia, www.poliziadistato.it, ''può viaggiare con un passaporto individuale, restando in vigore le normative precedenti che consentono l'espatrio del minore, con la carta d'identità nella Ue.
Il minore fino a 15 anni per viaggiare necessita di "un certificato contestuale di nascita e cittadinanza (art.7/14 25/11/2009) vidimato dal questore (cosiddetto lasciapassare).
Fino a 16 anni può viaggiare invece nel caso in cui sia iscritto nel passaporto del genitore o di chi ne fa le veci fino alla scadenza del documento stesso a prescindere dall'età del minore sempre fino al compimento dei 16 anni - purché il documento sia stato rilasciato prima del 25 novembre 2009''.
"Per richiedere il passaporto per il figlio minore - avverte la Polizia - è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali).
Questi devono [...]

Leggi tutto l'articolo