Miranda, da "Sex and the City" a governatore di New York. Terminator ha fatto scuola

Dalle luci della ribalta hollywoodiana a quelle dello star system della politica statunitense il passo è breve. Arnold Schwarzenegger lo sa bene perché, in un certo qual modo, "Terminator" ha fatto scuola: lasciando da parte le armi e vestendo poi gli abiti di governatore della California. Ancor prima di lui Ronald Reagan abbandonò il cinema per diventare prima governatore e poi presidente degli Stati Uniti.

Molti altri attori e celeberrimi registi (Clint Eastwood su tutti) nel tempo si sono solo fatti sedurre dall'idea di concorrere a una campagna elettorale negli Usa. Mettersi al servizio dei cittadini non solo - e non più - in qualità di autori dello spettacolo. E ora, pare che a pensare a un futuro nella politica stelle e strisce - e nello specifico alla corsa democratica per governare lo stato di New York - sia anche una delle protagoniste di "Sex and the city".
Dal quartetto delle protagoniste della serie "cult", emerge non la candida e ingenua Charlotte né la maliziosa Samant...

Leggi tutto l'articolo