Miss Italia, a Jesolo un omaggio per le vittime del terremoto

Miss Italia, le concorrenti giunte a Jesolo per le prefinali nazionali, sfileranno stasera alle 21,45 a pzza Torino, con un pensiero rivolto alle vittime del terremoto.
Il sindaco Valerio Zoggia e Patrizia Mirigliani, hanno deciso di non rinunciare alla tradizionale parata delle concorenti per Miss Italia, che si schiereranno sul palco con un attimo di raccoglimento, con in testa le bandiere delle loro regioni, le miss del Lazio e delle Marche, le zone colpite dal terremoto in prima fila.
"Abbiamo riflettuto – ha detto la patron durante un incontro con la stampa svoltosi nella terrazza dell’Hotel Parioli, in pratica sulla spiaggia- sull'opportunità o meno di presentare le miss in tono minore, ma abbiamo ritenuto che tutto dovesse svolgersi regolarmente: è giusto che il percorso che per tutta l'estate ha impegnato migliaia di ragazze e la stessa organizzazione di Miss Italia giunga alla sua normale conclusione.
Jesolo è poi affollata di turisti i quali, insieme alla cittadinanza, aspettano questo momento”.
Alice Sabatini miss Italia 2015, ha ricordato il terremoto delle Marche dove si trovava.
E’ stata annunciata poi l’apertura il 6 settembre della “Casa Miss Italia”, realizzata dinanzi al Pala Arrex dal “Gruppo Eventi”, lo stesso consorzio presieduto da Vincenzo Russolillo a cui è affidata la produzione delle tre serate televisive (le due anteprime dell’8 e del 9 settembre e la finale del 10).
Oggi sono arrivati anche i sette componenti della commissione tecnica presieduta dalla regista Cinzia ThTorrini e composta da professionisti di primo piano dell'immagine e della bellezza: Enzo Miccio, Pino Pellegrino, Rosanna Lambertucci, Federica Moro, Elvia Grazie e Veronica Maya.
Saranno al lavoro per tre giorni per portare il numero delle miss da 214 a 40 finaliste e torneranno alla Finale per dare il loro contributo alla scelta di Miss Italia 2016.
                                   

Leggi tutto l'articolo