Miti e Leggende di Lineage - Terzo Episodio

Episode 3 Gran kain era un dio libero e senza inibizioni, ma fece comunque un grosso errore seducendo Shilen, la sua primogenita.
Ebbero una relazione, evitando gli occhi di Einhasad, finchè Shilen non rimase incinta.
Quando Einhasad scoprì la loro storia, divenne furiosa, e, privando la figlia del potere sulle acque, la esiliò dal continente.
Gran Kain voltò le spalle alla figlia e Shilen fu lasciata da sola a vedersela col suo destino.
Durante la gravidanza, Shilen si spostò verso Est.
Partorì nel profondo di una foresta oscura, maledicendo Einhasad e Gran Kain ad ogni dolorosa contrazione.
I figli nati da quel terribile parto acquisirono disperazione e rabbia dalle loro condanne e divennero demoni.
Fra di loro, le creature più possenti vennero chiamate "draghi" e ne nacquero in totale sei.
Shilen era piena d'odio verso sua madre, che l'aveva esiliata, e verso suo padre, che l'aveva sedotta e abbandonata, concesse dunque più potere ai suoi figli, per farne un esercito per punire gli dei.
Il più forte tra i draghi venne posto a capo dell'armata di demoni per combattere contro gli dei.
Sentendo la notizia, Aulakiria, il drago della luce, guardò Shilen con occhi tristi e disse: "Madre, non sai quello che stai facendo.
Vuoi veramente la distruzione eterna per gli dei? Vuoi veramente che tuo padre, tua madre e i tuoi fratelli cadano a terra nel loro stesso sangue? Il suo appello non mutò però la decisione presa.
Infine, i demoni invasero il palazzo dove gli dei vivevano e una dura battaglia ebbe inizio.
I sei draghi distrussero ogni cosa nel palazzo divino, e gli stessi dei furono intimiditi dalla loro incredibile potenza.
La battaglia sembrava destinata a durare in eterno, e se non fosse finita presto, il mondo avrebbe cessato di esistere e tutte le creature sarebbero state annientate.
Numerosi messaggeri celesti e demoni vennero distrutti o scomparvero.
Ogni giorno c'erano tuoni e fulmini e violenti forze si scontravano in cielo.
I giganti e le altre forme di vita sulla terra tremavano osservando la terribile battaglia.
Lo scontro continuò per diversi anni, e gradualmente volse a favore degli dei.
Nonostante, infatti, avessero subito pesanti lesioni, Einhasad e Gran Kain avevano i poteri più grandi e annientarono numerosi demoni.
I draghi continuavano a combattere, sebbene fossero profondamente feriti e ricoperti di cicatrici.
La loro fatica si faceva sempre più evidente… Per un istante parve che la guerra si sarebbe conclusa con la distruzione dell'armata di Shilen, ma alla fine i draghi aprirono le loro [...]

Leggi tutto l'articolo