Mo: uliveti devastati, accuse a coloni

(ANSA) - TEL AVIV, 6 OTT - Dozzine di alberi di ulivi sono stati tagliati in un villaggio palestinese presso Nablus, in Cisgiordania.
Lo denunciano i residenti che, secondo quanto riportano i media, hanno definito l'episodio come un caso di 'price tag': ossia un atto antiarabo teorizzato dalla strategia di missioni intimidatorie di gruppi di coloni ebrei ultrà.
Nell'occasione sono stati scoperti anche slogan xenofobi contro gli arabi su alcune pietre.
La polizia israeliana ha promesso di indagare.

Leggi tutto l'articolo