Moda, il collant compie 60 anni: le ragioni di un successo mondiale

Per i detrattori, non è nient’altro che una calza appiccicata a dei mutandoni, l’accessorio che il genere maschile considera spegni-passione per antonomasia. Ma il tempo, si sa, è galantuomo e ha dato ragione al loro inventore, un marito ‘illuminato’: i collant festeggiano i primi sessant’anni di vita. Comodi e pratici, rivoluzionari, per la moda sono uno dei simboli dell’emancipazione femminile, al pari della minigonna e dei jeans. Tutto, in fondo, è cominciato da un polimero di idrogeno, carbonio, azoto e ossigeno: il nylon. A scaturire, poi, l’intuizione è stato uno scomodissimo viaggio in treno…
C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA - “Ma perché non prendete due calze e le attaccate a una mutanda?”, pare si sia sfogata l’americana Ethel Boone con il marito, Allen Gant senior, capo dell’azienda tessile Glen Raven Mills. Per accompagnarlo durante le sue trasferte di lavoro, la signora, per giunta incinta, si ritrovava sui vari convogli a doversi pure destreggiare tra calze che non stavano su e...

Leggi tutto l'articolo