Modello 730/2018: detrazione acquisto e noleggio dei dispositivi medici

A cura di Con la compilazione del modello 730/2018 è possibile risparmiare sulle imposte detraendo le spese per l’acquisto o il noleggio dei dispositivi medici sostenute nel periodo d'imposta 2017, analogamente a quanto previsto per i farmaci e le altre spese sanitarie.
Ecco quali sono le condizioni da rispettare e l’elenco dei dispositivi medici più diffusi riconosciuti dal Ministero della Salute e dall’Agenzia delle Entrate.
In linea generale, si considerano protesi non solo le sostituzioni di un organo naturale o di parti dello stesso, ma anche i mezzi correttivi o ausiliari di un organo carente o menomato nella sua funzionalità.
La natura del prodotto come dispositivo medico o protesi può essere identificata anche mediante le codifiche utilizzate ai fini della trasmissione dei dati al sistema tessera sanitaria quali: AD (spese relative all’acquisto o affitto di dispositivi medici con marcatura CE) PI (spesa protesica).
Per agevolare l’individuazione dei prodotti che rispondono alla definizione di dispositivo medico è stato diffuso un elenco, fornito dal Ministero della Salute, non esaustivo, dei dispositivi medici e medico diagnostici in vitro di utilizzo più comune.
1) Esempi di Dispositivi Medici secondo il decreto legislativo n.
46 del 1997 Lenti oftalmiche correttive dei difetti visivi Montature per lenti correttive dei difetti visivi Occhiali premontati per presbiopia Apparecchi acustici Cerotti, bende, garze e medicazioni avanzate Siringhe Termometri Apparecchio per aerosol Apparecchi per la misurazione della pressione arteriosa Penna pungidito e lancette per il prelievo di sangue capillare ai fini della misurazione della glicemia Pannoloni per incontinenza Prodotti ortopedici (ad es.
tutori, ginocchiere, cavigliere, stampelle e ausili per la deambulazione in generale, ecc.) Ausili per disabili (ad es.
cateteri, sacche per urine, padelle, ecc.) Lenti a contatto Soluzioni per lenti a contatto Prodotti per dentiere (ad es.
creme adesive, compresse disinfettanti, ecc.) Materassi ortopedici e materassi antidecubito.
2) Esempi di Dispositivi Medico Diagnostici in Vitro (IVD) secondo il decreto legislativo n.332 del 2000 Contenitori campioni (urine, feci) Test di gravidanza Test di ovulazione Test menopausa Strisce/Strumenti per la determinazione del glucosio Strisce/Strumenti per la determinazione del colesterolo totale, HDL e LDL Strisce/Strumenti per la determinazione dei trigliceridi Test autodiagnostici per le intolleranze alimentari Test autodiagnosi prostata PSA Test autodiagnosi per la [...]

Leggi tutto l'articolo