Molestie:Lagarde,'non abbassare guardia'

(ANSA) – PARIGI, 27 GEN – Il movimento contro le molestie alle donne esploso dopo il caso Weinstein “può restare attivo soltanto se lo si fa vivere misurando il problema, stabilendo gli obiettivi, le azioni, le verifiche, le classifiche… bisogna continuare a farlo, soprattutto non bisogna abbassare la guardia”: lo ha detto, in un’intervista a Le Monde, il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde.
Presente al Forum di Davos, la Lagarde parla a lungo della battaglia di #metoo: “trovo che rappresenti un grande imbarazzo per gli uomini – dice – ogni volta che ho parlato di queste cose davanti a un pubblico misto, ho visto che gli uomini erano molto imbarazzati nell’esprimersi.
Non è facile.
Spero che si arrivi a trasformare questa legittima rabbia e questo imbarazzo collettivo in azioni positive per impedire, non oso dire sradicare, le molestie, le discriminazioni, le ingiustizie, le differenze salariali.
E’ una battaglia collettiva a cui devono partecipare tutti, anche gli uomini”.