Mondiali. Rosetti: "Pronto al 110%"

SESTRIERE (Torino) - L'arbitro italiano Roberto Rosetti si allena in quota, al Sestriere, come tutti i protagonisti del prossimo Mondiale.
"Il primo Mondiale nel 2006 è stata un'emozione fortissima, il secondo sarà una grande responsabilità", dice in un'intervista all'ANSA l'unico fischietto italiano a Sudafrica 2010.
"Sto facendo una preparazione per adattarmi all'altura sudafricana - spiega -.
E' davvero impegnativa, ma c'è tempo per adeguare il fisico.
Sarò pronto al 110 per cento".
Con Rosetti andranno al Mondiale i guardalinee Paolo Calcagno e Stefano Ayroldi: "La mia squadra - dice Rosetti che continua -.
So benissimo che il nostro percorso sarà inversamente proporzionale, ma non mi sogno per nulla di sentirmi autorizzato, anche in segreto, a tifare contro.
Io all'inno mi emoziono: l'altro giorno ho incontrato Lippi, ci siamo fatti l'in bocca al lupo reciproco".
fonte repubblica.it

Leggi tutto l'articolo