Mondo Piccolo Fontanelle - Il salame Gentile

IL SALAME GENTILE
La preparazione è meno complicata del prosciutto, si comincia con la carne, che dev'essere di provenienza nazionale, refrigerata ma non congelata.
Dopo averla passata al tritacarne, si può aromattizzare a piacere con sale, pepe, aglio e vino, zucchero.
Si insacca e quindi, il tritato in un budello naturale di suino, possibilmente quello "gentile", e infine il salame è legato a spago e fatto asciugare per alcuni giorni.
Solo dopo questa operazione si assicura una rapida disidratazione delle carni, si procede poi, alla stagionatura in locali arieggiati per almeno quattro settimane, ne deve risultare un salame dalla carne rossa e compatta , di consistenza non elastica.
Se il Culatello è infatti il re dei salumi il "gentile" è il principe dei salami ! A dargli questa "investitura" di nobiltà è soltanto il budello nel quale è insaccata la carne macinata, identica a quella degli altri salami.
Quello del "gentile" è il retto, un budello a due strati con interposto un leggero...

Leggi tutto l'articolo