Moneta del reddito e del capitale

Cose sempre utili da leggere perchè fondamentali nel capire come va il mondo anhe se poi l'Italia ha tanti altri problemi sopratutto culturali nel 95% della popolazione.
da LA FABBRICA DELL'UOMO INDEBITATO-Maurizio Lazzarato (Derive Approdi) Il capitalismo dissimula oggettivamente il fatto che la moneta abbia due funzionalità fondamentalmente distinte:quella del reddito e quella del capitale.Nel primo caso,la moneta è un mezzo di pagamento (salario e reddito),che acquista una quantità di beni già disponibili imposti dalla produzione capitalistica,e si limita a riprodurre i rapporti di potere e le modalità di assogettamento fissati da tale produzione e a essa necessari.Nel secondo caso,la moneta funziona come struttura di finanziamento (moneta di credito e quasi-moneta della finanza),cioè ha la possibilità di scegliere e di decidere le produzioni e le merci future e quindi i rapporti di potere e di assoggettamento che le sottendon.La moneta come capitale esercita un diritto di prelazione sul futuro.La moneta-reddito non fa che riprodurre rapporti di potere,la divisione del lavoro e le assegnazioni a funzioni e a ruoli prestabiliti.In quanto capitale,la moneta ha invece la capacità di riconfigurarli.E' quanto accaduto,in modo esemplare,con l'arrivo del neoliberismo.La moneta-debito ha rappresentato l'arma strategica di distruzione del Fordismo e di creazione dei contorni di un nuovo ordine capitalistico mondiale.Da qui in poi,la finanza/debito non è piu una semplice convenzione,una semplice funzionalità dell'economia reale,ma rappresenta il capitale sociale e il "capitalista collettivo",il "comune" della classe dei capitalisti,come già sapevano Marx e Lenin.La posizione di Deleuze (Gilles Deleuze importante filosofo francese) prolunga la teoria di Marx,ripulendola di numerose ambiguità:impossibilità di considerare un'economia mercantile in quanto tale,poichè essa deriva dall'economia monetaria e dall'economia del debito -che distribuiscono i poteri,gli assoggettimenti e le dominazioni, e,allo tesso tempo,ne è subordinata;impossibilità di far derivare la moneta dalla merce,ma persino dal lavoro,poichè la moneta precede di diritto e di fatto precede il lavoro,la merce e lo scambio.E' questa a ordinarli,a comandarli,a organizzare la distribuzione.L'asimmetria di potere,i differenziali di potere che si esprimono nella moneta-debito valgono per tutte le società:società arcaica,società antica,società feudale,capitalismo.Ciò che attraversa e informa una società non è mai un circuito di scambio,ma è un [...]

Leggi tutto l'articolo