Monica Bellucci: "Non mi vergogno, bello essere diva con le rughe"

Trench rosso, camicetta nera e capelli raccolti in una coda di cavallo, Monica Bellucci ha portato la sua eleganza, semplice e sofisticata insieme, a Monte Carlo, dove ieri sera ha ricevuto il premio alla carriera alla 14/a edizione del Film Festival de la Comédie diretto da Ezio Greggio. 

Con il suo carico di bellezza e sensualità l’attrice ha attraversato il cinema mondiale, passando da Matrix a Tornatore, da Virzì a James Bond, da Kusturica - è protagonista di Sulla via lattea, prossimamente in sala - al piccolo schermo, dove duetta con Gael Barcia Bernal. «Non ho fatto molte commedie - dice - ma Vanzina mi diede la mia prima chance con I mitici - Colpo gobbo a Milano, in cui parlavo marchigiano... Poi ho fatto cose divertenti con Giovanni Veronesi (Manuale d’amore, ndr) e tra poco uscirà Mozart in the Jungle, una serie tv americana. Mi sono divertita molto con Gael, avevamo scene forti e ci voleva alchimia. Io ho un ruolo molto divertente, ma anche profondo. Interpreto una canta...

Leggi tutto l'articolo