Montepaschi, sradicato il bancomat

Edizione AVELLINO 19/12/2010 Lioni Il colpo messo a segno nella notte da spericolati malviventi Montepaschi, sradicato il bancomat Paolo Ciccone Lioni.
Spettacolare furto nella notte allo sportello della Banca «Montepaschi» di Siena, a Lioni.
I malviventi hanno «sradicato» il bancomat e, ovviamente, tutto il contenuto.
L'azione malavitosa è avvenuta nella notte, tra le tre e le cinque in via Ronca, nel centro abitato.
L'orario lo si desume da un passaggio della vigilanza.
Quando, infatti, uno dei VIGILANTES è passato alle tre e trenta non ha notato nessun movimento e tutto era in ordine, quando i vigilanti sono ritornati successivamente hanno notato un carrello porta pesi all'esterno della banca che li ha insospettiti.
Si sono diretti verso l'interno del locale che custodisce il bancomat ed hanno visto che lo stesso non c'era più e per terra c'era una serie di attrezzi per lo scasso, pinze, tenaglie e quant'altro era servito ai malviventi per asportare l'apparecchio.
Subito è scattato l'allarme, avvisati i carabinieri della compagnia di Sant'Angelo dei Lombardi e della locale stazione che, intervenuti sul posto, non hanno potuto che constatare l'avvenuto furto qualche ora prima.
Quella dei malviventi è stata un'azione, oltre che spettacolare anche temeraria.
Per portare via il bancomat si sono dovuti servire di attrezzi particolari per disancorarlo dal pavimento e dai muri.
L’utilizzo degli arnesi non sarebbe potuto mai avvenire senza fare un sia pur minimo rumore.
Se poi si aggiunge il fatto che il peso dell'apparecchio supera sicuramente i tre quintali non poteva essere portato via senza l'utilizzo di un furgone o un camioncino con elevatore o gru.
I ladri hanno agito in una zona abitata, i locali della banca sono al pianterreno di un condominio, sotto costante videosorveglianza interna ed esterna, e sono costantemente illuminati.
Vicino alla Banca c'è un famoso pub molto frequentato da giovani fino a notte inoltrata.
Non si capisce come nessuno abbia notato o sentito nulla di sospetto.
Sicuramente i malviventi hanno avuto dalla loro parte il forte temporale, con lampi e tuoni, che per tutta la notte ha imperversato su Lioni coprendo o attutendo sicuramente il rumore.
Intanto gli inquirenti hanno avviato le indagini per cercare di individuare i ladri che hanno indubbiamente agito in squadra, visto il lavoro che hanno dovuto fare in poco più di un'ora.
«Non possiamo dire a quanto ammonta il furto - dice il direttore della banca Amato Sichinolfi - dobbiamo aspettare lunedì per la contabilità.
Sicuramente [...]

Leggi tutto l'articolo