Moria dei pesci: il Pd chiede la verità

La consigliera comunale del Pd Nicoletta Zuliani riporta l’attenzione sui dati diffusi: c’è qualcuno che non dice la verità.
  “La fitodepurazione tanto sbandierata che fine ha fatto?”.
La consigliera Nicoletta Zuliani interviene con sdegno dopo la segnalazione dei cittadini e del presidente dell’associazione Latinaciclabile sulla moria di pesci che interessa i canali che costeggiano via del Lido a Latina.
Quando la consigliera aveva sollevato il problema dell’inquinamento del mare dovuto ai canali che confluivano dall’Arpa le avevano risposto che si trattava di una degenerazione vegetale delle sostanze contenute nel canale dovuta alle alte temperature e che dal punto di vista dell’inquinamento non c’era di che preoccuparsi.
“Se i pesci muoiono c’è qualcosa che non va – afferma la Zuliani –.
O l’Arpa non è affidabile sui controlli che ha fatto oppure, e questa sarebbe l’ipotesi peggiore, non dice la verità su quanto ha rilevato.
Perché dobbiamo arrivare alle estreme conseguenze di un problema prima di occuparcene?” Cittadini e opposizione hanno denunciato una situazione gravissima e inizialmente questa maggioranza si è difesa raccontando cose non vere per poi arrivare alle drammatiche conclusioni visibili da tutti.
“Nei dati diffusi – conclude Nicoletta Zuliani – ci sono degli evidenti errori, se qualcuno ha sbagliato deve assumersi le sue responsabilità.
Noi chiediamo che si discuta e si approfondisca la questione della pulizia delle acque in tutte le sedi competenti perché le nostre radici sono nell’acqua e non si può salvaguardare il territorio solo con gli slogan”.

Leggi tutto l'articolo