Morto a La Spezia un operaio in un cantiere navale

Un operaio è morto in un incidente sul lavoro, schiacciato da una pesante lastra metallica, alla Spezia.
L’incidente è avvenuto nel cantiere navale di Pertusola, del Gruppo Antonini.
La vittima è un cittadino croato, Dragan Zekic, di 56 anni, residente in provincia di Treviso.
Zekic era dipendente di una ditta trevigiana cui il cantiere spezzino aveva affidato l’area per i lavori sui pontili.
Secondo quanto appreso dai carabinieri, la lastra potrebbe essersi sganciata da una gru.
I sindacati hanno proclamato uno sciopero generale di 8 ore mercoledì alla Spezia, per tutte le categorie.
Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di organizzare dalle 10 alle 12 un presidio sotto il palazzo della Prefettura sempre per la giornata di mercoledì, e non domani come avevano precedentemente comunicato.
I rappresentanti sindacali saranno poi ricevuti dal Prefetto della Spezia.
“Fermiamo la strage, basta con i morti sul lavoro” lo slogan della manifestazione.
“La città deve fermarsi per un giorno, deve essere una giornata di lutto e riflessione.
Occorre rilanciare subito il tavolo della sicurezza provinciale” hanno chiesto Cgil, Cisl e Uil della Spezia.