Mosca, assurde nuove accuse su Salisbury

(ANSA) – MOSCA, 19 SET – Il Cremlino ritiene che non sia necessario commentare le dichiarazioni sul presunto coinvolgimento della Russia nei nuovi casi di avvelenamento a Salisbury, nel Regno Unito, dove una coppia è stata ricoverata in ospedale la settimana scorsa.
Lo ha detto Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino.
“L’assurdità della maggior parte delle informazioni provenienti da Salisbury è evidente”, ha aggiunto.
Anna Shapiro, la cittadina russa ricoverata in ospedale, ha detto in un’intervista al tabloid The Sun che, secondo lei, c’è stato un tentativo di avvelenarla per la sua decisione di lasciare la Russia.
Lo riporta la Tass.