Motogp: magico Pedrosa

Con una grande prestazione lo spagnolo Dani Pedrosa si aggiudica la vittoria nel Gp di Germania, decima prova del mondiale Motogp.
Sul circuito del Sachsenring il pilota della Honda vince in solitaria con il tempo totale di 41'53"196.
Caduto Valentino Rossi, i colori italiani sono stati difesi egregiamente da Loris Capirossi (Ducati) ottimo secondo.
Terzo un redivivo Hayden.
Il leader del mondiale Stoner è solo quinto.
L'immagine che rimane negli occhi è quella della scivolata così crudele da rendere impotenti.
Ciascuno se avesse potuto avrebbe aiutato Valentino Rossi, in quella piega troppo forzata, a restare in piedi per, probabilmente, andarsi a giocare quantomeno le chance di podio.
E sì perché il Dani Pedrosa visto sul circuito del Sachsenring aveva decisamente una marcia in più rispetto agli altri, o meglio due gomme migliori e una leggerezza di guida che ne ha permesso un trionfo mai messo in discussione e legittimato da una gara condotta per due terzi in solitaria.
Alle sue spalle, senza il dottore a creare minacce, un sorprendente e coraggioso Loris Capirossi ha voluto mandare un segnale forte e chiaro alla Ducati.
Il pilota italiano ha garantito spettacolo e velocità e un secondo posto che lo risolleva da un periodo in cui ha dovuto, spesso, mandare giù bocconi amari.

Leggi tutto l'articolo